ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, massiccia manifestazione a Homs. La Russia all'Onu: "Evitare l'uso della forza"

Lettura in corso:

Siria, massiccia manifestazione a Homs. La Russia all'Onu: "Evitare l'uso della forza"

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a crescere la rivolta siriana. Almeno 200.000 persone, secondo l’opposizione al regime di Bashar al-Assad, hanno manifestato a Homs, una delle città da mesi teatro delle proteste.

La rivolta ha causato finora 4500 vittime, e nelle ultime settimane ha accresciuto la sua forzaLo stesso Ordine del giorno presentato della Russia alle Nazioni Unite, con cui si chiede di evitare “il ricorso alla forza da parte delle autorità di Damasco”, ha ulteriormente isolato il presidente in carica.

Proprio il documento russo, infatti, potrebbe favorire un compromesso in sede di Consiglio di sicurezza, e spianare la strada a un intervento esterno.

“In merito alla necessità di fermare le violenze, difendere i diritti umani e accelerare le riforme”, ha dichiarato l’ambasciatore russo alle Nazioni Unite, Vitaly Churkin, “crediamo che sia importante indirizzare un messaggio forte alla Lega Araba che la incoraggi a continuare i suoi sforzi e a lavorare insieme al governo della Siria”.

Intanto, la rivolta punta a trasformarsi in insurrezione. Queste immagini amatoriali, non verificate da fonti indipendenti, documentano l’azione dell’appena costituito Esercito di liberazione siriano, formato in gran parte da militari che hanno disertato.

Leggi anche

+ Siria: la Russia propone all’Onu risoluzione di condanna
+ Siria: Onu “regime sia giudicato per crimini contro l’umanità”