ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Carlos deciso a ricorrere in appello contro condanna

Lettura in corso:

Carlos deciso a ricorrere in appello contro condanna

Dimensioni di testo Aa Aa

Ilich Ramirez Sanchez, nome di battaglia Carlos, farà ricorso in appello contro la condanna all’ergastolo che gli è stata inflitta dalla Corte d’Assise di Parigi. I giudici lo hanno riconosciuto colpevole per quattro attentati commessi in Francia tra il 1982 e il 1983, che causarono 11 morti e 150 feriti.

“Provo un enorme sollievo nell’apprendere che resterà in carcere – ha dichiarato Alain Poupaux, ferito nell’attacco di Rue Marboeuf – all’epoca avevo 29 anni e ho pensato che questo giorno non sarebbe mai arrivato… Non si può dimenticare, ma si può voltare pagina. A meno che non faccia appello, e in questo caso si ricomincia da capo”.

L’avvocato di Carlos auspica un intervento da parte del governo di Caracas: “Faremo appello – afferma – e continuiamo ad aspettare con urgenza un’azione da parte del governo bolivariano del Venezuela: è da 17 anni che lo stato francese ha sequestrato un cittadino venezuelano. Così non si può continuare”.

Sessantadue anni, Carlos è stato una figura mitica della sinistra armata negli anni Settanta e Ottanta. Arrestato nel 1994, sta già scontando una prima condanna all’ergastolo. La corte d’Assise ha disposto che dovrà trascorrere 18 anni in isolamento.