ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mahmud Abbas: "Vicina l'intesa, Hamas rinuncia alla violenza"

Lettura in corso:

Mahmud Abbas: "Vicina l'intesa, Hamas rinuncia alla violenza"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’intesa tra Hamas e al-Fatah non è lontana, e i due gruppi palestinesi potrebbero ricompattare il fronte. E’ quanto emerge da una intervista esclusiva che il presidente dell’Anp Mahmud Abbas ha rilasciato a Euronews, e che domani verrà trasmessa integralmente.

“Hamas è daccordo con noi su questi punti: primo, che tutte le intese dovranno essere rispettate tanto a Gaza quanto in Cisgiordania; secondo, che la resistenza dovrà essere pacifica e senza ricorso alle armi. Altri importanti punti in comune sono: il ritorno ai confini del 1967 come condizione per la fine del conflitto e l’organizzazione di elezioni legislative per il 5 maggio prossimo”.

Le anticipazioni di Mahmud Abbas – soprattutto la rinuncia di Hamas alla violenza – dovranno però ora trovare conferma. Celebrando il ventiquattresimo anniversario della fondazione del movimento, Ismail Haniyeh ha comunque escluso di rinunciare alla lotta armata.

Dal canto suo, Israele sottolinea di non vedere alcuna novità, e dunque per lo stato ebraico nessun cambiamento di posizione è all’orizzonte.

“Hamas e la Jihad devono riconoscere l’esistenza di Israele. Finora sono decisamente contrari. Dal loro punto di vista l’intero Medio oriente è una terra che appartiene all’Islam, terra musulmana”, ha detto a Euronews il ministro Matan Vilani.

Intanto, la tensione sul terreno è in crescita, e lo prova il recente attacco incendiario a una moschea in Cisgiordania, attribuito a nuclei estremisti di coloni israeliani.