ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Condannato Chirac, le reazioni della politica francese

Lettura in corso:

Condannato Chirac, le reazioni della politica francese

Dimensioni di testo Aa Aa

Entra nella storia francese come il primo presidente condannato dalla giustizia, Jacques Chirac. All’ex capo dello stato sono stati comminati due anni di prigione con la condizionale per una vicenda risalente agli anni Novanta e nella quale lui si è sempre dichiarato non colpevole.

Una sentenza non favorevole contro la quale non verrà proposto appello, come lo stesso Chirac ha detto, ma che già solleva reazioni politiche a destra e a sinistra.

Dal Brasile, dove si trova in visita, il capo del governo Fillon spiega il suo punto di vista:

“Non sono abituato a commentare le decisioni della giustizia. Credo che la sentenza arrivi troppo tardi, a piu di 20 anni dai fatti. Questa decisione a mio avviso non altererà il rapporto personale che esiste tra Jacques Chirac e i cittadini francesi”.

Nessuna polemica politica anche nel commento di Francois Hollande, che sarà candidato dei socialisti all’Eliseo:

“Giustizia è stata fatta, e cosi doveva essere. Si tratta di un verdetto severo, allo stesso tempo criminale e morale, e tocca l’uomo. Io ho un pensiero per lui, in questo momento, anche restandi convinto che era necessario fare giustizia”.

I fatti contestati a Chirac, assunzioni al comune di Parigi dei suoi collaboratori politici, risalgono all’epoca in cui l’ex capo dello stato fu sindaco di Parigi. Il processo era stato congelato per 13 anni, in corrispondenza dei due mandati di Chirac alla presidenza.