ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: ex presidente Kuchma scagionato da accusa omicidio

Lettura in corso:

Ucraina: ex presidente Kuchma scagionato da accusa omicidio

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex presidente ucraino, Leonid Kuchma, non è più accusato di essere il mandante dell’assassinio di Gheorghi Gongadze, un giornalista ucciso nel 2000 in circostanze misteriose.

Il nome di Kuchma era stato legato all’omicidio grazie a registrazioni realizzate da una sua guardia del corpo quando era ancora presidente. Nei nastri si ascolta la sua voce, quella dell’allora ministro degli Interni e dell’ex presidente del Parlamento, che discutono di come mettere a tacere il giornalista. Ma la Corte costituzionale non ha ammesso le prove, perchè ottenute illecitamente.

Gongadze era stato assassinato dopo che aveva pubblicato inchieste sul presidente. Il suo cadavere, decapitato, era stato ritrovato in un bosco vicino Kiev. Tre poliziotti sono stati condannati all’ergastolo come esecutori dell’omicidio.

La morte di Gongadze provocò grande indignazione nell’ex Repubblica sovietica, creando le premesse della rivoluzione arancione del 2004.

Negli ultimi 15 anni dieci giornalisti sono stati uccisi in Ucraina. Il caso più recente è quello di Vasyl Klymentyev, direttore di New Style, scomparso dall’estate scorsa e mai più ritrovato.