ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage Liegi: secondo inquirenti è gesto isolato

Lettura in corso:

Strage Liegi: secondo inquirenti è gesto isolato

Dimensioni di testo Aa Aa

Il gesto di un folle, ma per il Belgio il fatto che l’ipotesi di un atto terroristico sia scartata dagli inquirenti è una ben magra consolazione. Il Re Alberto e la moglie si sono recati a Liegi mentre al Premier vallone Elio Di Rupo spetta il duro compito di affrontare questa che è di fatto la prima crisi che il suo giovane governo si trovi ad affrontare.

“Si è trattato di un atto isolato e non di un attentato terroristico. Lo shock della popolazione è assolutamente comprensibile e lo condividiamo” ha detto.

Sulle possibili motivazioni della strage resta per ora il buio più totale e le indagini sono in corso. Alcuni dei vicini di casa dell’omicida, Nordine Amrani, lo hanno descritto come una persona tranquilla. Era uscito di prigione un anno fa dopo aver scontato una condanna per droga e detenzione illegale di armi.

“Una persona del genere dovrebbe restare in prigione. Non è possibile liberare una persona così. Pensi a quei poveretti che si sono fatti ammazzare…” dice una vicina, che si dice ignara del fatto che Amrani avesse una coltivazione di marijuana.