ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia: 5.000 in piazza contro Europa

Lettura in corso:

Polonia: 5.000 in piazza contro Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

La legge marziale imposta dalla Polonia comunista nel 1981 come l’appoggio dato dal governo di Varsavia al piano europeo di maggior rigore sui bilanci dei Paesi membri. E’ il parallelo col quale Jaroslaw Kaczynski, leader dei conservatori euro-scettici, all’opposizione, ha arringato una folla di 5.000 persone scese in piazza a Varsavia per dire no all’intesa raggiunta al vertice di Bruxelles la settimana scorsa.

“Sentiamo fare al ministro degli Esteri Sikorski strane affermazioni sul fatto che intende passare parte della sovranità della Polonia a Bruxelles, così praticamente sarebbero loro a governare qui. Questo è uno scandalo e va punito” dice un partecipante alla marcia.

Secondo i manifestanti, il Premier Donald Tusk avrebbe sacrificato la sovranità polacca sull’altare della volontà di Berlino di imporre la propria linea all’Unione Europea.