ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Donald Tusk: "L'Europa è malata"

Lettura in corso:

Donald Tusk: "L'Europa è malata"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa è malata. Parola del primo ministro polacco Donald Tusk, la cui presidenza di turno dell’Unione Europea è in scadenza alla fine dell’anno. Nel suo discorso finale al Parlamento di Strasburgo ha puntato il dito sulle responsabilità.

“Sento commenti soddisfatti sulla Gran Bretagna che è tornata un’isola, che la Manica è diventata più grande di qualche tempo fa. Dico sinceramente che non capisco questa soddisfazione”.

L’iniziativa di Francia e Germania per un nuovo trattato, adottata nel summit della scorsa settimana, ha sancito l’avvio di un’Europa a più velocità.

“Questa leadership – ha aggiunto Tusk – non può essere di uno, due o tre Paesi, anche se i più forti. Deve essere una leadership basata sulle istituzioni europee. Se non riusciamo a raggiungere questo obiettivo, le generazioni future non malediranno solo la crisi, ma anche tutti noi”.

La presidenza polacca dell’Unione è stata contestata proprio a Varsavia dagli euroscettici conservatori. In migliaia sono scesi in piazza per protestare contro la presunta offesa alla sovranità nazionale rappresentata dal nuovo accordo europeo.