ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Processo Tymoshenko: scontri a Kiev, Ue "seria preoccupazione"

Lettura in corso:

Processo Tymoshenko: scontri a Kiev, Ue "seria preoccupazione"

Dimensioni di testo Aa Aa

Scontri a Kiev tra polizia e sostenitori dell’ex primo ministro Yulia Tymoshenko.

Centinaia di persone si sono riunite di fronte al tribunale in occasione del processo di appello dopo la condanna a 7 anni di reclusione per abuso di potere.

I legali della Tymoshenko hanno chiesto la ricusazione del giudice perché non sarebbe in grado di garantire l’imparzialità, mentre emissari dell’Unione europea hanno riscontrato in carcere il suo pessimo stato di salute.

“Vorrei ricordare che giovedi c‘è stata un’udienza illegale e senza precedenti nella sua cella e lei non riusciva a stare in piedi – ha detto ad euronews l’avvocato Serhiy Vlasenko – Venerdì le attività investigative si sono svolte in cella perché non può muoversi. Ieri come suo avvocato difensore ho avuto un incontro con lei in carcere, perché non è in grado di camminare. Per curarla bisogna essere Gesù Cristo, non un medico della Gestapo del servizio penitenziario”.

La delegazione europea ha espresso seria preoccupazione al presidente Viktor Yanukovich

“Il processo Tymoshenko si sta perdendo in una serie di conflitti formali tra la difesa e l’accusa – spiega il corrispondente di euronews a Kiev Sergio Cantone – Secondo la difesa tutto è pilotato dal presidente Yanukovich, quindi dietro c‘è una partita a scacchi tra l’opposizione e il potere in Ucraina”.