ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Myanmar, legale il partito di Suu Kyi

Lettura in corso:

Myanmar, legale il partito di Suu Kyi

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima la visita di Hillary Clinton, ora il riconoscimento della legalità del suo partito. Per Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace, è il momento di raccogliere i frutti di anni di opposizione al regime birmano.

La sua Lega nazionale per la democrazia, che era stata messa fuori legge in seguito al boicotaggio delle elezioni del 2010, potrà presentare candidati, tra cui la stessa Suu Kyi, alla prossima consultazione politica la cui data non è stata ancora fissata.

Si tratta di un ulteriore passo in avanti da quando i militari al potere nel Myanmar hanno voluto un governo civile che ha realizzato diverse riforme.

Aung San Suu Kyi era stata liberata nel novembre 2010 dopo 15 anni di arresti domiciliari.