ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cern: caccia al bosone di Higgs, la 'particella di Dio'

Lettura in corso:

Cern: caccia al bosone di Higgs, la 'particella di Dio'

Dimensioni di testo Aa Aa

L’hanno battezzata la particella di Dio, e per la prima volta è stata avvistata al Cern di Ginevra. E’ il bosone di Higgs, elemento chiave per spiegare l’esistenza della massa.
 
Due gli esperimenti condotti grazie al superacceleratore del Cern, gigantesca macchina capace di analizzare le collisioni tra particelle. E non è finita qui.
 
“Saranno necessarie ancora molte collisioni, l’anno prossimo, per poter rispondere alla domanda di Sheakespeare sulla questione di Higgs: Essere o non essere”.
 
Una attività che il team di ricercatori è pronta a rilanciare.
 
“Io credo che solo altri studi e altri dati ci permetteranno di rispondere a questa questione. Ma il bello è che entro la fine del 2012 o prima se siamo fortunati, potremo dire l’ultima parola”.
 
Se, come pare, in futuro arriveranno le prove dell’esistenza della particella di Dio, sarà l’intero universo della fisica a raggiungere un nuovo e più complesso livello di acquisizioni teoriche.