ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Churov: "Siamo il corpo elettorale più aperto al mondo"

Lettura in corso:

Churov: "Siamo il corpo elettorale più aperto al mondo"

Dimensioni di testo Aa Aa

La mobilitazione di massa contro i risultati elettorali chiama in causa anche la gestione del voto da parte delle autorità russe. Sul banco degli imputati c‘è anche il Capo della Commissione Elettorale Centrale, Vladimir Churov, che, ai microfoni di Euronews, in un’intervista esclusiva, la prima dal voto, respinge le accuse dei manifestanti.

Denis Loktev: “Ieri ci sono state diverse proteste a Mosca e in altre città. I manifestanti l’accusano delle violazioni nelle elezioni politiche e hanno chiesto le sue dimissioni. Si dimetterà?”

V.Churov: “Non c‘è la minima ragione per farlo. Per quanto ne so, solo una manifestazione a Mosca ha riunito migliaia di persone. Abbiamo assoluta libertà e democrazia, e la mia conclusione principale è che la polizia di Mosca lavora molto meglio rispetto alla polizia di New York. Per quanto riguarda l’organizzazione delle elezioni, sono state organizzate bene, e il numero totale delle irregolarità delle quali siamo al corrente ammonta a meno dell’1 percento di tutti i seggi elettorali in Russia”.

Euronews: “Per quanto riguarda i video amatoriali su internet?”

V.Churov: “Da giovedì, per volere del presidente russo, stiamo esaminando ogni video. Ne abbiamo più di settanta. Sedici di questi sono già stati esaminati, e lunedì pubblichiamo i risultati. Dopo l’indagine, tutti i dati saranno presentati al pubblico, in Russia e all’estero. Siamo il corpo elettorale più aperto al mondo”.