ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca si prepara alla grande manifestazione dell'opposizione

Lettura in corso:

Mosca si prepara alla grande manifestazione dell'opposizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Contro i risultati elettorali domani scenderanno in piazza fino a 30.000 persone a Mosca, tante altre in varie province russe. Stretto tra le accuse dell’Occidente e quelle in casa di non rispettare le libertà democratiche, Vladimir Putin incassa però il sostegno di Pechino, da dove gli arriva un premio Nobel per la Pace made in China, creato in risposta a quello di Oslo.

Ma questo non basta a mettere a tacere i dubbi sul voto. “Le autorità hanno paura, certo – dice un abitante di Mosca -. Bloccano le strade, le piazze, perché hanno paura delle persone”. “Oggi l’utilizzo di vigorose risorse amministrative e delle forze di sicurezza – dice un altro cittadino della capitale – dimostra che forse le persone non si fidano delle autorità al potere”.

Per protestare contro i brogli elettorali di domenica, senza veli, sono arrivate nella capitale anche le attiviste del gruppo ucraino Femen. “Dio cacci lo zar” hanno gridato in riferimento a Putin e si sono spogliate davanti alla Cattedrale del Cristo Salvatore, a pochi passi dal Cremlino.