ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Assad privo di ogni credibilità secondo Usa

Lettura in corso:

Siria: Assad privo di ogni credibilità secondo Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Chi crede davvero a Bashar Al-Assad? Certamente non gli Stati Uniti che, dopo l’intervista rilasciata dal Presidente siriano, riaffermano con accresciuta convinzione che il Capo di Stato ha perso ogni credibilità.

Seppure sempre difficili da verificare in maniera indipendente, le immagini che da mesi giungono dalla Siria attraverso filmati amatoriali confliggono in modo eclatante con le affermazioni di Assad che nega ogni volontà repressiva.

“C‘è una gran differenza tra una politica di repressione e alcuni singoli errori commessi da singoli ufficiali” ha detto.

La linea del “non sono responsabile, ho il sostegno del mio popolo” sostenuta da Assad è stata così smontata dal portavoce del Dipartimento di Stato americano:

“O ci sta dicendo che ha perso tutto il potere che aveva in Siria e che è solo uno strumento, oppure è semplicemente sconnesso dalla realtà”.

E’ proprio sul piano della credibilità che Bashar Al-Assad ha cercato di spostare l’argomentazione: per screditare il bilancio di 4.000 vittime della repressione fornito dalle Nazioni Unite, Assad ha chiesto: “chi ha detto che l’Onu sia un’istituzione credibile?”.