ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un centinaio di manifestanti anti-Putin arrestati a San Pietroburgo

Lettura in corso:

Un centinaio di manifestanti anti-Putin arrestati a San Pietroburgo

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si placa la voce del dissenso al partito Russia Unita di Vladimir Putin, accusato di brogli alle ultime legislative.
 
Un centinaio di persone sono state arrestate a San Pietroburgo mentre manifestavano sulla Prospettiva Nevski, una delle principali arterie cittadine.
 
Un altro raduno dell’opposizione è stato disperso dalla polizia nel centro di Mosca.
 
Una grande manifestazione è attesa sabato: sono migliaia le adesioni che stanno registrando i social network. 
 
Resta in carcere il blogger Alexei Navalni, arrestato lunedì scorso e condannato a 15 giorni di detenzione.
 
“In questo processo non sono stati sentiti i testimoni, non sono state accettate prove, non sono state ammesse registrazioni video e audio, fotografie e così via. È quindi difficile definirlo un processo”, ha detto Navalni dopo che il tribunale ha respinto l’appello del suo avvocato.
 
Mentre i sostenitori di Putin mercoledì hanno portato in piazza a Mosca 3000 persone, il premier russo non ha voluto aspettare e ha presentato formalmente la sua candidatura alle presidenziali di marzo 2012.
 
Questa la sua risposta alla comunità internazionale che ha chiesto chiarezza su presunti brogli alle legislative di domenica e che teme nuove violazioni alle prossime presidenziali.