ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Saviano: "La fine del governo Berlusconi ha dato nuova linfa all'azione antimafia"

Lettura in corso:

Saviano: "La fine del governo Berlusconi ha dato nuova linfa all'azione antimafia"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’arresto del boss della camorra Zagaria segna un cambio di passo nella lotta alle organizzazioni mafiose in Italia? Lo abbiamo chiesto a Roberto Saviano, autore di Gomorra e attento osservatore delle cose criminali, collegato da New York.

Saviano: Ovviamente è arresto importantissimo, pesantisso, e non soltanto per il significato simbolico o perché è stata assicurata alla giustizia la figura di un criminale di primo livello, ma soprattutto perché si tratta di un boss imprenditore. Quindi l’arresto significa oggi poter fotografare, capire e disarticolare il business di uno dei piu potenti clan al mondo.

Euronews: Come è stata possibile una così lunga latitanza?

Saviano: Sono sicuro che la caduta del governo Berlusconi e l’indebolimento della figura dell’ex sottosegretario all’Economia Nicola Cosentino stia portando tutta una serie di personalita su quel territorio a non essere piu sicure della propria impunita e quindi a collaborare con la giustizia. Quando si sgretolano i riferimenti politici, molti affiliati iniziano ad avere paura. Credo che l’arresto di Zagaria in queste ore sia sicuramente anche dovuto a un cambiamento politico e sociale che sta avvenendo in Italia.

Euronews: Chi era e come agiva il boss Michele Zagaria?

Saviano: Michele Zagaria ha il profilo di un costruttore di un uomo d’affari, che ha investito ovunque in Italia e in Europa, legato soprattutto al ciclo del cemento. Un boss tra l’altro molto poco sanguinario, molto poco violento rispetto ai suoi colleghi di clan. Oggi è stato arrestato un uomo che ha molto più a che fare con l’economia italiana e per questo molto più pericoloso di un bandito.