ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Compra portoghese, ecco il Natale a Lisbona

Lettura in corso:

Compra portoghese, ecco il Natale a Lisbona

Dimensioni di testo Aa Aa

Natale a Lisbona ai tempi dell’austerity. Come festeggiare lo stesso e stimolare la ripresa.

Confrontati a severe misure di rigore, i portoghesi, sostenuti dal prestito internazionale, per le feste si inventano la formula fai da te e scelgono l’autarchia.

Nei mercatini di fine anno, regali artigianali e più locali.

“I portoghesi devono essere più portoghesi, ciò significa che dobbiamo apprezzare quello che abbiamo, le cose che produciamo”, spiega uno degli organizzatori, Enrique Borges, “Per esempio qui abbiamo autentici prodotti portoghesi, per contribuire a fare in modo che la troika lasci il paese il più presto possibile”.

Metà dei lavoratori senza quattordicesima, luci natalizie tradizionali spente per risparmiare.

A rischiarare, ci pensa allora l’arte di strada:

“Invece di illuminare Lisbona con le luci di Natale che quasi nessuno guardava perché erano sempre le stesse”, commenta la designer Catarina Pestana, “abbiamo provato a fare sette installazioni artistiche differenti per affrontare la crisi in modo diverso”.

Per il 2012, altra recessione in arrivo. Ma intanto in dono c‘è un surplus di due miliardi di euro, scovato nei fondi pensioni.

All’Europa virtuosa, gli auguri e un messaggio in una pubblicità: il Portogallo ce la sta mettendo tutta.