ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni in Russia: Osce, brogli durante scrutinio

Lettura in corso:

Elezioni in Russia: Osce, brogli durante scrutinio

Dimensioni di testo Aa Aa

Brogli e violazioni nelle legislative in Russia. Questo il giudizio degli osservatori dell’Osce sulle elezioni.

“La qualità in termini di trasparenza è notevolmente peggiorata durante il conteggio dei voti – ha spiegato Petros Efthymiou, presidente dell’assemblea parlamentare dell’Osce – caratterizzato da frequenti violazioni della procedura e da casi di manipolazione, gravi e numerosi per quanto riguarda le urne elettorali”.

Il voto è stato contrassegnato dall’onestà e dalla regolarità, ha replicato il presidente russo Dmitry Medvedev, capolista per il partito di governo Russia Unita. Nulla di strano anche per qualche moscovita:

“La mia reazione è tranquilla – spiega un lavoratore – perché il risultato era scontato, non è successo nulla di straordinario”.

“Il fatto è che la campagna elettorale di Russia Unita è parsa troppo simile a quelle dell’era Brezhnev – sostiene una giovane della capitale -Troppo capillare. Doveva essere più leggera, perché la loro guida politica è approvata da molta gente. Hanno giocato duro per fare meglio e hanno sbagliato”.

Perché la volontà della gente sia rispettata, sono necessari cambiamenti – è il commento degli osservatori internazionali – a partire dalla convergenza tra Stato e partito di governo.