ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Da Bonn, il rinnovo dell'impegno occidentale per Kabul

Lettura in corso:

Da Bonn, il rinnovo dell'impegno occidentale per Kabul

Dimensioni di testo Aa Aa

La conferenza di Bonn per l’Afghanistan si è chiusa con la promessa del sostegno dell’Occidente anche dopo il ritiro delle truppe straniere nel 2014.

Ma per conoscere l’ammontare degli aiuti, bisognerà aspettare il vertice di luglio a Tokyo.

Secondo la Banca mondiale Kabul ha bisogno di non meno di 5 miliardi di euro l’anno. I finanziamenti saranno comunque subordinati al proseguimento delle riforme:

“Impegni credibili e reciproci tra Afghanistan e comunità internazionale porranno le basi di una nuova partnership e di un impegno per l’Afghanistan oltre il 2014”, ha dichiarato il ministro degli esteri tedesco, Guido Westerwelle, “Nello stesso tempo, il governo afghano deve continuare a migliorare la governance, rafforzare lo Stato di diritto e combattere la corruzione”.

I 100 paesi riuniti nell’ex capitale tedesca si sono impegnati anche a facilitare il ritorno degli afghani rifugiati in Iran e in Pakistan.

E a proposito di Pakistan, molto criticata è stata la sua assenza: Islamabad protesta così per la morte di 24 suoi militari nel raid aereo della Nato del 26 novembre scorso.