ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lega Araba a Damasco: entro domenica accolga gli osservatori

Lettura in corso:

Lega Araba a Damasco: entro domenica accolga gli osservatori

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 23 persone sono rimaste uccise in Siria per l’intervento dell’esercito nella repressione della rivolta contro il regime. Secondo le Ong da marzo scorso sarebbero più di 4600 i morti provocati dalla polizia militare.

Un nuovo messaggio per Damasco è partito dalla Lega Araba. Riuniti in Qatar i paesi membri hanno dato tempo fino a domenica alla Siria affinché accetti la presenza di osservatori internazionali.

“Quello che temiamo è che se la situazione continua a restare invariata in Siria, gli arabi finiranno per perdere il controllo”, ha detto il primo ministro qatariota, bin-Jassem.

Dopo aver deciso sanzioni, la Lega Araba adesso aumenta la sua distanza dal regime di Assad. Ma nonostante le posizioni in apparenza rigide, si spera ancora in una soluzione politica.

“Le porte non sono completamente chiuse a una trattativa sulla crisi. Anche se si continua a rifiutare la firma su un protocollo che stabilisce scadenze precise, l’azione decisa oggi dalla Lega araba rende possibile un intervento della comunità internazionale e dello stesso Consiglio di sicurezza”.