ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Via libera dal Parlamento europeo all'adesione della Croazia

Lettura in corso:

Via libera dal Parlamento europeo all'adesione della Croazia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Parlamento europeo ha approvato l’adesione della Croazia all’Unione europea, chiedendo tuttavia a Zagabria maggior sforzi contro la corruzione. I deputati hanno reso omaggio al presidente del Parlamento croato presente in tribuna in questo importante momento.

Sottolinea il relatore, Hannes Swoboda: “I croati hanno collaborato molto bene con il Tribunale Penale Internazionale all’Aja, per i crimini di guerra. Inoltre hanno avviato molte cause per crimini di guerra anche dentro il paese, anche se i processi non sono ancora finiti”.

La firma del trattato di adesione della Croazia sarà finalizzata venerdi’ prossimo al summit europeo, poi si svolgerà un referendum.

Dopo l’ondata di euroscetticismo che si era diffusa con la condanna del generale Ante Gotovina all’Aja, I sondaggi sono in netta ripresa

Ma l’adesione potrebbe essere oscurata da una serie di gravi scandali di corruzione, che includono diversi esponenti politici. Anche Ivo Sanader l’ex primo ministro è sotto processo.

Spiega Corina Stratulat, un’analista dell’ European Policy Center: “Si dice che l’ex premier croato abbia preso soldi da due società la Banca Adria e una compagnia petrolifera ungherese. Ma secondo alcuni osservatori, questa serie di processi di corruzione mostra che lo stato di diritto e la giustizia funzionano in Croazia”.

Nel caso di esito positivo del referendum, la Croazia aderirà a luglio del 2013 e diventerà il 28 membro dell’Unione europea.