ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy e la crisi: "Inizia un nuovo ciclo"

Lettura in corso:

Sarkozy e la crisi: "Inizia un nuovo ciclo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre anni dopo aver condannato il “folle capitalismo senza controllo” che aveva provocato la crisi del 2008, Nicola Sarkozy torna sul luogo del discorso. A Tolone, parla di nuovo della crisi, che non è finita ma si è anzi aggravata. Le prospettive non sono rosee e tra 5 mesi ci sono pure le elezioni presidenziali, in Francia.

“Un nuovo ciclo economico sta cominciando – dice -. Sarà completamente diverso dal precedente. Il nuovo ciclo sarà di riduzione del debito. Che necessariamente riporterà la bilancia dell’economia verso il lavoro e la produzione che i Paesi sviluppati hanno avuto la tendenza a sacrificare. Il passaggio da un grande ciclo d’indebitamento a un grande ciclo di riduzione del debito si accompagnerà a un aggiustamento col quale tutte le politiche economiche dei Paesi sviluppati dovranno confrontarsi”.

Dopo Sarkozy, sarà la volta del cancelliere tedesco Angela Merkel, venerdì, a pronunciare un discorso sulla crisi.