ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Cameron: sciopero flop. Ma in piazza ci sono 2 milioni di persone


Regno Unito

Cameron: sciopero flop. Ma in piazza ci sono 2 milioni di persone

Il Premier britannico David Cameron sostiene che lo sciopero generale contro la riforma delle pensioni è stato un buco nell’acqua, ma gli oltre due milioni di persone scese in piazza in tutto il Paese non la pensano come lui. E’ stato definito il più grande sciopero dagli anni Settanta ad oggi. Le ragioni della protesta le spiega bene quest’uomo, padre di 3 figli.

“Se non difendiamo il welfare state e le nostre pensioni adesso, per i miei figli e per tutti loro non ci sarà mai più una pensione nel settore pubblico. Quindi o ci mobilitiamo ora per fare qualcosa oppure non resterà nulla per la loro generazione”.

Secondo una ragazza scozzese, i tagli per i dipendenti pubblici sono solo l’anticamera di un giro di vite anche nel settore privato.

“Quel che il governo non ha detto è che se si colpiscono le pensioni del settore pubblico, poi il patronato farò lo stesso nel privato. Tutti hanno diritto ad una pensione adeguata. Il governo deve rendersene conto”.

La piazza vuole che Cameron lasci, ma il governo si dice intenzionato a tirare dritto sul passaggio da un sistema retributivo basato sull’ultimo salario percepito ad un sistema legato alla media dei contributi versati.

Prossimo Articolo

mondo

Crisi: azione coordinata banche centrali riscalda i mercati