ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Annullate le elezioni, caos in Ossezia del Sud

Lettura in corso:

Annullate le elezioni, caos in Ossezia del Sud

Dimensioni di testo Aa Aa

L’annullamento delle elezioni ha portato nel caos il territorio separatista georgiano dell’Ossezia del Sud.

La Corte suprema del Paese ha cancellato, per presunti brogli, il voto per le presidenziali vinte da Alla Dzhioeva e i sostenitori della candidata hanno preso d’assalto gli edifici del governo.

“La nostra prima condizione – ha detto di fronte alla folla la candidata alle presidenziali – è la cancellazione della decisione della Corte Suprema e la pubblicazione dei risultati elettorali, in cambio garantiamo l’immunità all’attuale presidente e alla sua famiglia. Questa richiesta non è negoziabile”.

La Dzhioeva ha ottenuto un vantaggio del 16% sul suo rivale Anatoli Bibilov – secondo alcuni analisti, uomo del Cremlino.

Mosca ha riconosciuto l’indipendenza dell’Ossezia al termine della guerra lampo del 2008 contro la Georgia e invita a rispettare le decisioni dei giudici.

Il presidente uscente sostiene Bibilov e ha annunciato che resterà al suo posto fino al nuovo voto. Bibilov, durante lo spoglio, ha fatto ricorso alla Corte suprema, che lo ha subito accolto e ha indetto nuove elezioni, proibendo alla Dzhioeva di presentarsi.