ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: Zyuganov si dice ottimista sulle elezioni

Lettura in corso:

Russia: Zyuganov si dice ottimista sulle elezioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Alexandre Shashkov, euronews:

“Per seguire la situazione attuale, siamo in collegamento con Mosca con Gennady Zyuganov, leader del partito comunista, la più importante forza politica d’opposizione. Molti cittadini sono delusi da tutte le correnti della Duma, diversi partiti non parteciperanno alle elezioni per motivi legali. Quindi, una parte dell’elettorato diserterà le urne. Pensa che questo influenzerà i risultati?”

Gennady Zyuganov, leader del partito comunista:

“Io credo che invece l’affluenza sarà elevata. I nostri elettori sanno che la Russia si trova in una fase di stallo e che un’economia basata solo su una risorsa come il petrolio non è più attuale. Abbiamo bisogno di un vero rinnovamento e di una forte campagna contro la corruzione. E’ meglio cambiare la situazione andando a votare, piuttosto che assistere a uno scenario simile a quello che si sta verificando in Tunisia e in Egitto, quello della “primavera araba”, un’ipotesi assolutamente inaccettabile per la Russia”.

euronews:

“I sondaggi mostrano una caduta dei consensi di Russia Unita. In che modo questo cambierà l’equilibrio delle forze? Porterà voti a voi?”

Gennady Zyuganov:

“Quest’anno abbiamo battuto Russia Unita in quasi tutte le città in cui si sono tenute le elezioni municipali. Guardando su questo grafico (si è votato nelle città più grandi della Russia, come Novosibirsk, Nijni Novgorod e Tver) salta agli occhi che la colonna rossa, il nostro colore, è più alta di quella blu quasi ovunque. Abbiamo pubblicizzato il nostro programma su larga scala e sono sicuro che questo ci ha fatto conquistare nuovi elettori. Con le elezioni del 4 dicembre, aumenteremo la nostra presenza in Parlamento e realizzeremo i desideri della maggioranza degli elettori. I cittadini stanno abbandonando Russia Unita, perchè ha deluso le loro aspettative e le loro speranze. La gente che pensa, che riflette, che s’informa, capisce che senza una vera opposizione la nuova Duma sarà come quella vecchia, cioè peggiore”.

euronews:

“E’ opinione diffusa che il vostro elettorato sia composto soprattutto da persone anziane. Che cosa fate per attirare i giovani, cioè la popolazione più attiva?”

Gennady Zyuganov:

“E’ una storia vecchia di dieci anni. Di recente abbiamo invitato a unirsi a noi 30.000 giovani membri. Abbiamo ricreato istituzioni per l’infanzia, per la gioventù, associazioni patriottiche e gruppi di studenti lavoratori. Oggi il nostro partito è sostenuto non solo dagli anziani, ma anche da tutti coloro che leggono, riflettono e sono consapevoli di quanto sta accadendo nel paese. E ultimamente i giovani sono quelli che ci hanno rimesso di più. Negli ultimi due anni in Russia quasi due milioni di studenti si sono laureati e per un unico posto di lavoro ci sono 17 candidati. Questo significa che 16 giovani hanno studiato, molti dei quali dovendo pagare, ma sono disoccupati. I giovani non lo accettano, ecco perchè molti di loro non solo ci voteranno, ma lavoreranno anche per noi. Quasi 100.000 osservatori che stiamo mandando nei seggi elettorali con l’incarico di evitare brogli elettorali, sono per la maggior parte giovani e sono molto operativi”.