ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Meeting sotto pressione per i ministri europei

Lettura in corso:

Meeting sotto pressione per i ministri europei

Dimensioni di testo Aa Aa

Ennesimo appuntamento decisivo a Bruxelles per i ministri economici dell’Eurozona, chiamati a definire i dettagli per rendere operativo il piano di incremento del Fondo salvastati. Sul Vecchio Continente la pressione degli Stati Uniti, che lunedì sono tornati ancora a chiedere di stringere i tempi temendo le ripercussioni sulla propria economia della crisi europea.

“Affrontiamo la medesima sfida: ricondurre il debito sotto controllo e, contemporaneamente, stimolare la crescita e creare posti di lavoro” ha affermato Josè Manuel Barroso, presidente della commissione europea, in occasione del suo incontro lunedì con Barack Obama alla Casa Bianca.

“Sappiamo – ha aggiunto – che non è un compito semplice. In Europa abbiamo impiegato molto tempo a individuare le cause di questa crisi. Ora stiamo rafforzando la governance economica dell’Unione Europea e dell’Eurozona con regole più ferree per assicurare la solidità dei bilanci”.

Anche l’atteggiamento delle società di rating è un invito a fare in fretta. Standard & Poor’s è pronta a mutare l’outlook sulla Francia in negativo. Un primo passo verso la perdita della tripla A. Moody’s ha avvertito che potrebbe abbassare la valutazione di 87 banche in 15 Paesi.