ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Pakistan boicotta la conferenza sull'Afghanistan

Lettura in corso:

Il Pakistan boicotta la conferenza sull'Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Le proteste che hanno avuto luogo in Pakistan manifestano tutta la contrarietà alla conferenza internazionale sull’Afghanistan prevista il 5 dicembre prossimo nella città tedesca di Bonn. Dopo un consiglio dei ministri straordinario, il Pakistan ha infatti deciso di boicottare la conferenza non partecipandovi. La decisione arriva in seguito a un raid della Nato, che sabato scorso ha provocato la morte di 24 militari pakistani.

L’incidente ha spinto il Pakistan a bloccare gli approvvigionamenti alla Nato in Afghanistan in segno di rappresaglia. Centinaia di camion con a bordo rifornimenti destinati alle forze Nato sono fermi a Karachi. Alcuni autisti lavano il proprio mezzo, altri si concedono una partita a carte. La principale associazione pakistana che eroga carburante alla Nato ha detto che non tornerà operativa in tempi brevi.

Si sono intanto svolti a Peshawar i funerali dei 24 militari durante il raid della Nato. L’esercito americano ha dichiarato che entro il 23 dicembre verrà presentato un rapporto sulle circostanze del bombardamento, definito dallo stesso presidente americano Obama “una tragedia”. Dopo la cerimonia religiosa, i resti dei soldati sono stati inviati nelle città e nei villaggi di origine.