ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia in attesa di aiuto fa i conti con povertà e disoccupazione

Lettura in corso:

Grecia in attesa di aiuto fa i conti con povertà e disoccupazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Attende l’aiuto dell’Europa la Grecia, un Paese sempre più afflitto dalla povertà. Il numero di senzatetto è aumentato del 25 per cento dal 2009.

Oggi l’eurogruppo decide la concessione di otto miliardi di euro, sesta tranche del primo piano di salvataggio, necessari a evitare il default entro metà dicembre. E le misure di austerità decise in cambio rischiano di impoverire ulteriormente la popolazione.

Fra i 20 mila senzatetto greci non ci sono solo persone con problemi psicologici o con dipendenza dalle droghe. “Il profilo dei senzatetto sta cambiando”, dice un’assistente sociale. “Ci sono persone molto istruite, che fino a pochi mesi fa avevano una casa, un lavoro regolare, che vivevano con le proprie famiglie, e ora si ritrovano per strada”.

Con una disoccupazione oltre il 16 per cento e un debito pubblico pari al 162 per cento del pil, la Grecia nel 2012 sarà in recessione. Le misure di austerità decise dal governo socialista, sostituito da un esecutivo tecnico che condurrà il Paese alle elezioni anticipate, prevedono tagli alle pensioni e agli stipendi del pubblico impiego. E per domani i dipendenti del settore promettono uno dei più vasti scioperi generali degli ultimi decenni.