ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Speed: una fine inspiegabile

Lettura in corso:

Speed: una fine inspiegabile

Dimensioni di testo Aa Aa

La morte di Gary Speed, ct della nazionale gallese di calcio, ha lasciato un intero Paese senza parole. Una morte assurda, inspiegabile.
 
L’ex calciatore di Everton e Newcastle è stato trovato domenica mattina dalla moglie, impiccato, nella sua abitazione di Huntington, nel Chester.
 
Un gesto ancora senza un perchè, visto che solo sabato Speed era apparso alla BBC, felice e sorridente.
 
“Stavamo migliorando tanto, Gary aveva ottenuto grandi risultati e, proprio settimana scorsa, era a Bruxelles per organizzare i calendari di qualificazioni dei Mondiali del 2014. E’ una situazione cosi’ triste… Non ci sarà a vedere quei match” ha dichiarato il direttore generale della FA gallese.
 
Ex campione d’Inghilterra con il Leeds, il 42enne di Mancot era stato il primo giocatore della storia del calcio britannico a raggiungere le 500 presenze in Premier League.
 
A dicembre era stato chiamato a sostituire Toshak sulla panchina del Galles. 5 vittorie, su 10 incontri giocati. Non era mai successo prima.