ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria: ingiustificato per Budapest il declassamento

Lettura in corso:

Ungheria: ingiustificato per Budapest il declassamento

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ungheria trema e attacca Moodys’. Giovedì l’agenzia aveva declassato il credito sovrano di Budapest portandolo a Ba1 (da Baa3) con outlook negativo, facendolo così scivolare nei titoli ‘junk’, ovvero spazzatura.

La decisione di Moody’s, definita dal governo ungerese ‘speculazione’, punisce le politiche economiche del primo ministro ungherese Viktor Orban che non vanno verso il consolidamento fiscale del Paese.

Secondo la Commissione europea, il deficit è calato nel 2011 al 75.9% del prodotto interno lordo rispetto all’81% dell’anno scorso, ma nel 2012 tornerà a salire attestandosi al 76,5% del PIL.

Nei giorni scorsi il governo aveva chiesto aiuti finanziari al Fondo Monetario Internazionale e all’Unione europea, che già nel 2008 avevano concesso un prestito pari a 20 miliardi di euro a Budapest per salvarla dalla bancarotta.

Il Paese è stato costretto a questa richiesta dopo il crollo del fiorino ungherese, precipitato ad un minimo record contro l’euro. Intanto anche il

rendimento dei titoli di Stato, ha toccato i massimi da due anni e mezzo portandosi oltre l’8%, titoli che ora rischiano di subire una nuova forte pressione.