ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, la rivoluzione non è finita

Lettura in corso:

Egitto, la rivoluzione non è finita

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono di nuovo nella piazza Tahrir.Accusano l’esercito d’aver sequestrato il potere e blindato il risultato delle elezioni di lunedì prossimo. Ritorno sulla crisi egiziana che continua da nove mesi, dopo la caduta di Mubarak.

Scene da guerra chimica in piazza Tahrir: decine di morti e feriti. L’uso di gas tossici da parte della polizia è stato denunciato dai manifestanti, che hanno subito una repressione più violenta che nel febbraio scorso.

Nella zona commerciale intorno a piazza Tahrir gli affari vanno male. Molti negozi sono chiusi. Dalla ripresa delle manifestazioni, la borsa ha perso miliardi.

Nella Città dei morti, il quartiere povero del Cairo, non è cambiato nulla dalla caduta di Mubarak. Qui regna la miseria e i cittadini venderanno, come sempre, il loro voto al migliore offerente, lontano dalle rivendicazioni della piazza Tahrir.