ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Diritti umani: Minsk sfida Bruxelles e condanna un attivista

Lettura in corso:

Diritti umani: Minsk sfida Bruxelles e condanna un attivista

Dimensioni di testo Aa Aa

La giustizia bielorussa sfida Bruxelles e condanna al carcere un attivista per i diritti umani. Evasione fiscale la motivazione ufficiale con cui la corte ha giustificato i quattro anni e mezzo inflitti ad Ales Belyatsky. Contravvenendo alla legge, l’uomo avrebbe ricevuto finanziamenti dall’estero per il suo gruppo Vesna-96. L’accusa si basa sulla controversa fornitura di dati bancari da parte di Polonia e Lituania. Appena pochi giorni fa l’Unione Europea aveva invitato Minsk ad archiviare il caso e bollato il processo come “politico”, considerandolo parte della strategia di repressione del dissenso messa in atto dal presidente Lukashenko.