ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: urgente proteggere i civili in Siria

Lettura in corso:

Ue: urgente proteggere i civili in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

In coda per riempire una tanica di carburante. Le condizioni di vita si fanno sempre più dure per i civili siriani a Homs e nelle altre città che da mesi subiscono l’assedio delle forze governative.

Una situazione che fa dire al portavoce della rappresentante per la politica estera europea, Catherine Ashton, che la protezione dei civili in Siria diventa ogni giorno più urgente e che l’Unione è pronta a dialogare con il Consiglio nazionale siriano, la piattaforma che raggruppa gli oppositori del regime all’estero.

Nella vicina Turchia hanno trovato rifugio centinaia di famiglie, ma anche militari che hanno deciso di disertare. Uno di loro chiede ad Ankara di stabilire una zona cuscinetto in territorio siriano, per incentivare la ribellione tra le forze armate del regime.

Il governo turco ha preso una posizione molto critica nei confronti di Damasco, arrivando a chiedere le dimissioni del presidente Assad. E la Lega araba si appresta a varare sanzioni economiche contro gli esponenti del regime.