ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: omicidi neo-nazisti, una "vergogna" per il Parlamento

Lettura in corso:

Germania: omicidi neo-nazisti, una "vergogna" per il Parlamento

Dimensioni di testo Aa Aa

“Proviamo vergogna per il fatto che le istituzioni addette alla sicurezza dei Laender e quelle federali non sono stati in grado di intercettare ed evitare crimini pianificati per anni prima di essere portati a termine”.

La parole pronunciate dal Presidente del Parlamento tedesco Norbert Lammert accompagnano un atto inedito per l’assemblea berlinese: una condanna trasversale di tutte le forze politiche degli omicidi compiuti da un gruppo neo-nazista.

“In Germania si ha ormai l’impressione che gli organismi preposti alla sicurezza siano ciechi o che non intendano vedere. E questa è una vergogna” ha detto la leader dei Verdi Renate Künast.

L’Aula ha approvato una risoluzione presa all’unanimità per un chiarimento sulla vicenda. Intanto aumenta la pressione a livello nazionale per la messa al bando dell’estrema destra dell’Npd, i cui militanti hanno protestato sabato con una marcia.

Le ultime rivelazioni sulla rete criminale ‘Clandestinità Nazional Socialista’ indicano che questa avrebbe agito indisturbata a partire dal 2000, con una serie di 10 omicidi a sfondo razziale, conclusasi con l’uccisione di un agente di polizia nel 2007.