ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: fallisce il negoziato sui tagli di spesa

Lettura in corso:

USA: fallisce il negoziato sui tagli di spesa

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessun accordo al Congresso americano sui tagli di spesa da 1.200 miliardi di dollari: la super-commissione non è stata in grado di risolvere l’impasse tra democratici indisponibili ai tagli ai programmi di assistenza e repubblicani che non accettano invece un incremento delle tasse per le fasce più agiate della popolazione. Constatata l’impossibilità di un accordo, i due co-presidenti hanno chiuso con un nulla di fatto i lavori.

Un’occasione mancata, per il democratico John Kerry:

“Avevamo un’opportunità per dimostrare al mondo che il Congresso degli Stati Uniti sa come si governa, e nello stesso tempo, in una fase di particolare fragilità economica dell’Europa, avremmo potuto provare di essere pronti a mostrare la via e a fare dell’America un posto sicuro per il denaro e gli investimenti”

Il fallimento della super-commissione non implica alcun rischio di default, ma è un segnale inquietante per le agenzie di rating: Fitch si riserva di valutare la situazione a fine mese, mentre Moody’s e Standard and Poors non vedono per ora conseguenze sul rating americano. Fallito l’accordo, scatteranno tagli di spesa automatici a partire dal gennaio 2013.