ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pellegrini turchi assaltati in Siria

Lettura in corso:

Pellegrini turchi assaltati in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Un convoglio di pellegrini turchi, attaccato sulla via del ritorno dalla Mecca, al confine con la Siria.

I pullman si erano persi, sono stati assaltati quando hanno chiesto informazioni. Due i feriti, un passeggero e l’autista.

A sparare, sarebbero stati soldati siriani, una versione che, se confermata, aggraverebbe i rapporti già tesi tra Ankara e Damasco.

“Circa 17-18 persone armate hanno fermato l’autobus”, racconta un passeggero turco, “Ci hanno picchiato. Hanno preso tutti i nostri soldi. Ho dovuto dare circa 1700 euro e 250 dollari”.

Quel che è successo ai fedeli turchi tra Homs e Hama, zona calda della protesta contro Bashar al-Assad, è storia quotidiana per i siriani: nella città di Homs un furgone è stato preso di mira, diversi i morti e i feriti tra i viaggiatori.

Altre vittime che vanno ad aggiungersi ai 3500 morti, causati secondo l’Onu dalla repressione.