ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Papademos a Bruxelles: la Grecia manterrà i suoi impegni

Lettura in corso:

Papademos a Bruxelles: la Grecia manterrà i suoi impegni

Dimensioni di testo Aa Aa

Lucas Papademos è giunto a Bruxelles per convincere i partner europei che il suo governo è capace di applicare le riforme che l’Europa esige.

Il neo premier greco tuttavia non ha potuto portare una dichiarazione di intenti scritta, era la condizione voluta dalle istituzioni europee per sborsare i prossimi 8 miliardi di aiuti alla Grecia.

“I leader dei partiti che sostengono il governo hanno già espresso il loro impegno, con il voto di fiducia al governo- ha dichiarato Papademos- hanno dato la fidicia al governo perchè porti a termine gli obiettivi predefiniti”

Papademos dunque presenta un impegno orale e non scritto come richiesto dai partner europei. Il Presidente della Commissione europea Barroso tenta di smorzare la polemica: ‘‘Quello di cui abbiamo bisogno ora è di concentrarci sull’applicazione delle riforme. Meno politica e piu’ impegni, questo è quello di cui abbiamo bisogno”.

Per Zsolt Darvas, economista del think thank Bruguel tuttavia, il programma di aiuti è a rischio. Una dichiarazione di buona volontà da parte greca potrebbe non essere sufficiente.

“Il fatto che il premier non abbia garanzie scritte al momento potrebbe mettere a rischio i negoziati, – dice quest’esperto- senza un impegno scritto non arriveranno soldi dalla Germania, e sappiamo che niente è possibile in Europa senza la Germania”

Paul Hackett, euronews:

“I leader delle istituzioni europee affermano di apprezzare le dichiarazioni del nuovo premier greco. Ma la realtà è che Lucas Papademos ha bisogno del sostegno scritto di tutti i partner della coalizione in Grecia, se vuole attenuare i timori della zona euro che la Grecia possa tradire le sue promesse di riforma”.