ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagnoli alle urne per sancire il cambiamento

Lettura in corso:

Spagnoli alle urne per sancire il cambiamento

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli spagnoli vanno alle urne, oggi, per cambiare il governo di centro-sinistra. La vittoria dell’opposizione conservatrice, che tornerà al potere dopo 8 anni, è infatti scontata. L’unico dubbio è se il Partido Popular riuscirà a ottenere la maggioranza assoluta dei seggi parlamentari oppure no.

Mariano Rajoy, 56 anni, sarà il nuovo presidente del governo. Politico di lungo corso, è stato più volte ministro e ha guidato l’opposizione all’esecutivo di Zapatero. Presenta un programma liberista che punta al rilancio dell’occupazione. I sondaggi gli attribuiscono almeno il 45 per cento dei consensi.

I socialisti affidano le loro scarse speranze ad Alfredo Rubalcaba, stimato ministro dell’interno nel governo uscente. Sempre secondo i sondaggi, il candidato della sinistra è indietro di 15 punti.

In mezzo stanno gli indignados. Sono tornati, ma meno numerosi, nella Puerta del Sol da dove è partito il movimento lo scorso maggio. Per loro, popolari e socialisti sono uguali e invitano gli elettori a un’astensione di protesta.

Si vota fino alle ore 20.