ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rajoy: non prometto alcun miracolo

Lettura in corso:

Rajoy: non prometto alcun miracolo

Dimensioni di testo Aa Aa

“Sarò il presidente di tutti e anteporrò sempre l’interesse generale a qualsiasi interesse individuale”. Così il leader del PP, Mariano Rajoy, ha commentato la vittoria elettorale del suo partito.
 
Il futuro presidente del Consiglio spagnolo si è rivolto al partito socialista, augurandosi una “relazione fruttifera” nella prossima legislatura.
 
“L’ampia partecipazione dei cittadini al voto”, ha aggiunto Rajoy, commentando l’affluenza alle urne di oltre il 71 per cento degli aventi diritto, “è la più evidente prova democratica in queste difficili circostanze”.
 
Poi il leader del PP, che per la terza volta mirava alla presidenza del Consiglio, ha fatto riferimento alla difficile situazione economica del Paese e si è augurato che in Europa la Spagna “smetta di essere un problema e torni a far parte della soluzione”.
 
“Sappiamo molto bene quello che si aspetta, governeremo nella congiuntura più delicata degli ultimi 30 anni”, ha detto Rajoy, assicurando che non ci sarà altro nemico che “il debito, il deficit, la disoccupazione e tutto ciò che ci colloca in questa situazione critica”. “Non ci saranno miracoli”, ha avvertito, promettendo di fare “tutto il possibile” per migliorare la situazione delle persone che hanno perso il lavoro o che hanno dovuto rinunciare alle proprie attività a causa della crisi.
 
Il futuro primo ministro ha poi ha annunciato che convocherà le comunità autonome per discutere come affrontare assieme la crisi.
 
 
 
Luisida De Ieso