ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Occupy WS: bloccato ponte Brooklyn, 200 fermi

Lettura in corso:

Occupy WS: bloccato ponte Brooklyn, 200 fermi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il movimento Occupy dilaga negli Stati Uniti. A due mesi dall’inizio della protesta contro il mondo della finanza, migliaia di indignati sono tornati in strada in quello che hanno definito l’action day.

Fallito il tentativo di occupare la sede della Borsa di New York, una folla oceanica di oltre 10.000 persone si è diretta verso il ponte di Brooklyn che è stato occupato.

“Andiamo in Medio Oriente e diciamo, ‘hey, stiamo diffondendo la democrazia’ e qui il nostro governo sta sopprimendo la democrazia – dice un manifestante – Mi chiedo fino a che punto si può essere ipocriti?”

Alla fine si contano oltre 200 arresti e qualche ferito. La linea dura della polizia ha coinvolto anche giornalisti, operatori e fotografi, in strada per seguire gli avvenimenti.

Qualche tafferuglio si registra anche a Los Angeles, dove il movimento è in rapida crescita. 23 attivisti sono stati arrestati per un raduno non autorizzato.

La protesta – pacifica – ha comunque causato la chiusura di alcune delle maggiori vie di scorrimento.

Più contenuta nei numeri e nelle azioni di protesta la marcia organizzata a Washington. Nella capitale, così come in molte altre città degli Stati Uniti, le manifestazioni non sono degenerate in scontri.