ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Governo Monti al lavoro dopo la fiducia

Lettura in corso:

Governo Monti al lavoro dopo la fiducia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo Monti va al lavoro, dopo aver incassato la fiducia al Senato e alla Camera.

Un voto quasi unanime per il suo governo che deve affrontare un compito, ha detto, “quasi impossibile”: misure anti crisi, ripresa, gestione rigorosa delle finanze pubbliche.

E rilancio della credibilità italiana, con una settimana di appuntamenti europei.

“Sono anch’io convinto”, ha dichiarato il neopremier, “che molta parte della crisi finanziaria prima, economica poi, sociale adesso, in parte politica che attraversa il mondo, e l’Europa e l’Italia, sia dovuta a gravissimi vizi di funzionamento delle istituzioni finanziarie e dei mercati”.

Una parte della sinistra lo accusa di proseguire nel solco neoliberista tracciato da Berlusconi e imposto dall’Europa.

E in parlamento la Lega, che ha parlato di macelleria sociale, si riserva di valutare i singoli provvedimenti.

Monti, che come prima mossa ha incontrato il papa, ha promesso di fare il possibile per cercare il consenso delle parti sociali.

Leggi anche- Bonino: l’impegno di Monti deve essere l’impegno di tutti