ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Governo Monti: tre donne, molta banca

Lettura in corso:

Governo Monti: tre donne, molta banca

Dimensioni di testo Aa Aa

Corrado Passera è il nome che fa storcere la bocca a chi vede in questo esecutivo un’ingombrante presenza del mondo finanziario: Passera è bocconiano, come Monti, ma soprattutto è Consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, seconda banca italiana. Una carriera, la sua, a lungo sotto l’ala debenedettiana. Gli è stato attribuito un dicastero fondamentale: sviluppo economico, infrastrutture e trasporti.

Ci sono poi tre donne, nel governo, a guidare dicasteri pesanti: Anna Maria Cancellieri agli Interni, Paola Severino alla Giustizia e Elsa Fornero a lavoro e politiche sociali: la Fornero, economista e professoressa universitaria, siede anche nel Consiglio d’amministrazione di Intesa Sanpaolo, mentre Piero Gnudi, ministro del turismo, è anche Consigliere d’Amministrazione di unicredito.

Questi è invece Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio e ora Ministro per la Cooperazione internazionale. Nomina salutata con favore dalle principali organizzazioni operanti nel campo della solidarietà, ma contestata da chi vi vede una “longa manus” vaticana e il ritorno di una quota cattolica in un esecutivo.