ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: tensione esplode in dibattito in Libano

Lettura in corso:

Siria: tensione esplode in dibattito in Libano

Dimensioni di testo Aa Aa

La tensione in Siria genera tensione anche nel vicino Libano, da sempre influenzato dalle vicende siriane. Se ne parla nei dibattiti politici in televisione, e si viene anche alle mani: Mustapha Allouche, deputato dell’opposizione guidata dal filo-occidentale Saad Hariri, ha accusato il presidente siriano Assad di essere un bugiardo.

Al grido di “bugiardi siete tu e il tuo mentore Hariri”, Fayez Chokr, deputato di un partito filo-siriano, getta acqua sul fuoco della menzogna. La sedia è un di più.

Naturalmente l’episodio ha suscitato qualche commento divertito, qualche polemica, ma davanti alle telecamere viene espressa soprattutto riprovazione:

“Quel che abbiamo visto ieri in televisione è una vergogna per i cittadini e i politici libanesi, perché non raggiungono il livello di maturità culturale necessario per esprimere le proprie opinioni in modo che il dialogo possa accogliere quelle di tutti”

“Questo è il comportamento dei nostri politici in Libano, non sanno gestire i nervi, erano tesi tutti e due. Una parola può irritare l’altro, se avessero avuto delle armi si sarebbero sparati. E vorrei che lo avessero fatto”

Per strada molti temono che, con il prolungarsi della crisi siriana, la tensione sia destinata a crescere anche in Libano. L’episodio del dibattito potrebbe essere un sintomo.