ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

New York: la polizia sgombera gli indignati

Lettura in corso:

New York: la polizia sgombera gli indignati

Dimensioni di testo Aa Aa

A New York è iniziato lo sgombero degli indignati. La polizia è entrata nell’accampamento di Zuccotti square per allontanare le persone che da più di un mese protestano contro il sistema finanziario mondiale. Il sindaco della Grande Mela, Michael Bloomberg, ha spiegato che si tratta soltanto di un provvedimento temporaneo per pulire la zona. Ma è singolare che una simile iniziativa sia stata presa a soli due giorni da una nuova manifestazione organizzata contro Wall Street.

Lunedì anche ad Oakland, nei pressi di San Francisco, erano intervenuti gli agenti delle forze dell’ordine per far allontanare i dimostranti dalla piazza del municipio. 32 le persone arrestate, ma non ci sarebbero stati scontri come quelli registrati invece nel precendente tentativo di chiudere l’accampamento.

Da metà settembre i militanti di ‘Occupy Wall Street’ stazionano nei pressi della Borsa di New York per protestare contro le ineguaglianze sociali e l’avidità delle banche e dei mercati finanziari. Una protesta che cresce, anche in altre zone degli Stati Uniti.