ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il re giordano Abdallah attacca il regime siriano

Lettura in corso:

Il re giordano Abdallah attacca il regime siriano

Dimensioni di testo Aa Aa

“Assad? Farebbe bene ad andarsene”.

Re Abdallah di Giordania sfida il regime siriano e lo fa usando parole molto dure contro la repressione che dal marzo scorso ha già fatto piu di 3500 morti e che sta diventando sempre piu spietata.

Ieri la Siria ha vissuto un’altro bagno di sangue, l’ennesimo, e subito dopo che le dichiarazioni di Abdallah erano state rese pubbliche gruppi di manifestanti hanno dato l’assalto all’ambasciata giordana.

Alcuni leader dell’opposizione al regime intanto sono stati ricevuti al Cairo da Nabil ElArabi il segretario generale della Lega Araba che sabato ha deciso la sospensione della Siria e che domani tornerà a riunirsi.

Anche l’Unione Europea prova a forzare la situazione. Ha esteso le sanzioni contro il regime e chiesto all’Onu di studiare misure di protezione per i civili che stanno pagando cara la loro ribellione.

Ieri a Homs e Daraa sarebbero morte 40 persone. La metà sono manifestanti, l’altra metà militari.

Dietro l’angolo c‘è il rischio di una guerra civile generalizzata. Assad pero’ non dà segni di ravvedimento e incassa l’appoggio russo e quello iraniano