ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bruxelles vuole limitare il potere delle agenzie di rating

Lettura in corso:

Bruxelles vuole limitare il potere delle agenzie di rating

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione europea vuol introdurre piu’ trasparenza nelle agenzie di rating, accusate spesso di aver aggravato la crisi del debito, bocciando alcuni stati senza giustificazioni convincenti.

Esclusa la possibilità di creare un’agenzia europea del rating, l’esecutivo europeo ha approvato una serie di proposte per limitare il potere delle agenzie che controllano il mercato finanziario.

Ora dovranno spiegare perchè hanno deciso di cambiare una valutazione come sottolinea il commissario al mercato interno Michel Barnier:

“Abbiamo bisogno di agenzie di notazione che lavorino rigorosamente, abbiamo bisogno di piu’ agenzie, al mondo ci sono tre grandi agenzie di rating, non basta. Voglio ridurre la dipendenza dalle valutazioni, c‘è un eccessiva regolazione finanziaria per le banche, le assicurazioni, dove il riferimento alle note delle agenzie è sistematico”

Per garantire piu’ concorrenza, le istituzioni che emettono prodotti finanziari dovranno cambiare agenzia di notazione ogni tre anni.

Bruxelles tuttavia ha dovuto rinunciare alla proposta di sospendere temporaneamente la valutazione di paesi che ricevono aiuti dal Fondo Monetario Internazionale.

Secondo gli esperti, l’assenza di valutazione farebbe scappare definitivamente gli investitori, come spiega Karel Lannoo del Centro per gli studi delle politiche europee:

“Se le autorità regolatrici prendessero simili decisioni, i mercati sarebbero spaventati e starebbero lontani per mesi dai questi paesi, come avviene già in Grecia, Irlanda o Portogallo. Il rischio è reale proprio dal momento in cui viene ufficializzata questa sospensione della nota. Quindi il provvedimento potrebbe peggiorare la situazione” .

Nel caso di negligenze le agenzie di notazione potranno ricevere sanzioni, solo qualche giorno fa Standard and Poor’s aveva annunciato per errore un abbassamento del rating della Francia.