ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Siria si ribella alla Lega Araba

Lettura in corso:

La Siria si ribella alla Lega Araba

Dimensioni di testo Aa Aa

La Siria vicina al presidente Assad si ribella alla decisione della lega Araba di sospendere il Paese dal consesso internazionale ponendo le basi per nuove sanzioni. A una manifestazione organizzata dal governo, a Damasco, hanno partecipato migliaia di persone, mentre altrove continuava la repressione di iniziative anti-regime, con 4 morti nella città di Hama.

“Il consiglio della Lega Araba – dice una manifestante – non è che un teatro di burattini. Sono delle marionette manovrate da mani occulte che, comunque vada, non riusciranno a trarre vantaggio della situazione, saranno altri a farlo”.

Il governo tedesco si è riunito per discutere di una possibile nuova ondata di sanzioni contro la Siria che l’Unione europea potrebbe adottare.

“Crediamo sia essenziale – dice il ministro degli esteri Guido Westerwelle – che la comunità internazionale invii un forte messaggio comune alla Siria: che la repressione e la violenza contro dimostranti pacifici non sono in alcun modo accettabili. Su questo deve esserci una risoluta reazione da parte del mondo”.

Manifestanti filo-Assad hanno preso d’assalto sabato sera, a Damasco, le ambasciate di Arabia Saudita, Qatar e Turchia. Ankara ha deciso di evacuare dalla Siria le famiglie dei propri diplomatici.