ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il PdL e Lega non trovano linea comune, nuovo incontro sabato pomeriggio

Lettura in corso:

Il PdL e Lega non trovano linea comune, nuovo incontro sabato pomeriggio

Dimensioni di testo Aa Aa

 
Non sono bastate le oltre tre ore di vertice a Palazzo Grazioli per trovare una linea comune. Silvio Berlusconi, ancora in cerca di una strategia di uscita, riunirà di nuovo i suoi dopo la votazione alla Camera della legge di stabilità, momento che dovrebbe preludere alle dimissioni annunciate del premier. La Lega Nord non si sposta dalle sue posizioni: se verrà imposta una soluzione fuori dalle urne saremo all’opposizione, fa sapere il Carroccio.
 
A conclusione del vertice, Berlusconi ha incontrato Herman Van Rompuy. Il presidente del Consiglio europeo nel pomeriggio era stato ricevuto anche dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. L’Italia ha bisogno di riforme, non di elezioni, ha detto von Rompuy, che ha definito “passo importante” la legge di stabilità.
 
Il testo è stato adottato dal Senato nel giorno in cui Mario Monti ha fatto il suo debutto ufficiale a Palazzo Madama, muovendo i primi passi verso un’investitura data per imminente, ma ora irta di ostacoli.
 
Una giornata concitata durante la quale un centinaio di manifestanti giodati dai “Draghi Ribelli” si sono radunati vicino al Ministero dell’Economia per protestare contro la crisi economica.