ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: se ci attaccano, risponderemo

Lettura in corso:

Iran: se ci attaccano, risponderemo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran è pronto a rispondere a qualsiasi attacco: lo conferma il leader supremo, l’Ayatollah Ali Khamenei, che ha parlato nel corso della cerimonia di giuramento degli ufficiali dell’esercito.

Voci di un possibile attacco preventivo israeliano per bloccare il programma nucleare dell’Iran si diffondono da tempo.

Fonti dei servizi britannici ritengono che possa accadere nel periodo di Natale.

“La Nazione iraniana – ha detto Khamenei – risponderà a qualsiasi aggressione o minaccia in un modo che li farà implodere.”

L’Iran contesta, ritenendolo politicamente orientato, anche l’ultimo rapporto dell’Agenzia Atomica Internazionale: secondo Teheran, anche Cina e Russia lo riterrebbero inaccettabile.

Secondo il Ministro degli Esteri britannico, William Hague, quel rapporto toglie ogni traccia di credibilità all’Iran:

“Stiamo discutendo su come aumentare la pressione, forse anche con ulteriori misure unilaterali se l’Iran verrà meno alle proprie responsabilità”, ha tra l’altro detto Hague alla Camera dei Comuni.

L’Europa ha già adottato una serie di sanzioni contro l’Iran, che ribadisce lo scopo civile del proprio programma nucleare. Cosa che Europa e Stati Uniti non hanno mai creduto.