ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disordini post-elettorali in Nicaragua

Lettura in corso:

Disordini post-elettorali in Nicaragua

Dimensioni di testo Aa Aa

La vittoria, poi il caos post-elettorale. In Nicaragua una serie di scontri tra polizia e manifestanti, sostenitori e oppositori del Presidente Daniel Ortega, ha causato la morte di 4 persone e almeno 10 feriti.
 
Le vittime, martedì, nella cittadina di Siuna e a San José de Cusmapa, nel Nord del Paese.
 
I primi scontri si sono verificati a Coperna, 500 chilometri a Nord-Ovest della capitale Managua.
 
Domenica il Presidente uscente, l’ex guerrigliero Daniel Ortega, è stato rieletto per un terzo mandato con oltre il 62% dei voti al primo turno. Uno scrutinio contestato dal principale oppositore, l’imprenditore Fabio Gadea, che ha denunciato frodi e irregolarità.
 
La rielezione di Ortega è considerata una vittoria dal Presidente venezuelano Hugo Chavez che ha appoggiato e finanziato le politiche e la campagna del leader del Fronte Sandinista di Liberazione.